leonardo-da-vinci-1125056_1920

Obiettivo del Progetto Leonardo è quello di migliorare la qualità e l’efficienza dell’assistenza sanitaria, coniugando esigenza di salute e qualità di vita del paziente con vincoli di sostenibilità economica; da questo, si deduce una massima garanzia delle cure ed un progressivo miglioramento dell’efficienza del processo di assistenza nelle patologie croniche. Il Progetto Leonardo è dunque, un piano di cooperazione regionale basato su iniziative di prevenzione rivolte alla popolazione. Ridurre eventuali conseguenze di infarto e salvare la vita ad un paziente, è possibile solo grazie ad interventi in tempi rapidi sia per accertamenti della patologia, sia per la pratica di una terapia. Senza un intervento tempestivo, la mortalità è pari al 50% dei casi ma, sistemi tecnologici avanzati e programmi innovativi, possono venire incontro all’urgenza di un intervento grazie a quella che viene definita “Telemedicina”, ovvero: “il trasferimento dei dati, monitorati da strumenti diagnostici per via telematica, ad un presidio specialistico che in tempo reale fornisce una diagnosi e indica le terapie adeguate”. Per quanto concerne le malattie cardiache, dall’11 ottobre 2004 è stato avviato in Puglia un servizio di “Telecardiologia” sulle ambulanze del 118 in grado di effettuare in maniera immediata un elettrocardiogramma nel sito stesso in cui il paziente viene soccorso per un sospetto dolore di natura cardiaca e trasmetterlo poi nell’arco di 60 secondi circa, ad una centrale presidiata da cardiologi specialisti attivi 24 ore al giorno per 365 giorni l’anno che, in pochissimi minuti, formulano una diagnosi. I pazienti in gravi condizioni vengono direttamente trasferiti all’Unità di Terapia Intensiva Cardiologica (UTIC) più vicina, evitando il passaggio dal pronto soccorso, velocizzando i primi interventi e riducendo allo stesso tempo i ricoveri impropri dei pazienti che non necessitano di ospedalizzazione. Realizzato grazie ad una proficua collaborazione di tipo pubblica e privata tra Regione Puglia e Pfizer (Azienda farmaceutica privata), in base ad un Piano Sanitario Regionale 2002-2004, il servizio di Telecardiologia è teso a migliorare la qualità e l’efficacia dell’assistenza sanitaria ai cittadini, nel rispetto dei vincoli di sostenibilità economica. Progetto Leonardo, nasce come “modello innovativo” intento a rispondere alle nuove esigenze degli enti locali in termini di investimento e ottimizzazione delle risorse per una gestione della sanità sul territorio più efficace ed efficiente. I pilastri su cui basa questo progetto di partnership tra Regione Puglia e Pfizer sono: adeguatezze delle cure, prevenzione del rischio cardiovascolare, gestione delle patologie croniche a maggior impatto socio-economico ed  efficacia dell’organizzazione dei servizi territoriali. L’accordo prevede una collaborazione tra Pfizer e A.Re.S. (Agenzia Sanitaria Regionale Pugliese) per lo sviluppo di percorsi diagnostico-terapeutici relativi alle patologie croniche quali diabete, asma, ipertensione, scompenso, nella formazione e nella applicazione di tecnologie e metodologie innovative di disease e care management, con un investimento da parte dell’azienda farmaceutica di oltre due milioni di euro. Punto centrale di questa partnership, il Progetto Leonardo è, in definitiva, “un piano di cooperazione nel territorio regionale che imposti programmi di prevenzione, di disease management delle principali patologie, di formazione degli operatori sanitari, nonché iniziative di prevenzione rivolte alla popolazione. Nello specifico, nel protocollo di intesa del Progetto Leonardo, è prevista la realizzazione e lo sviluppo delle seguenti attività: Progetto regionale di Telecardiologia, in collaborazione con il servizio di emergenza 118 della Regione Puglia che prevede, a partire dal 1° ottobre 2004, di dotare tutte le ambulanze del servizio 118 di apparecchiature in grado di effettuare ECG e relativa refertazione a distanza; collaborazione con l’Agenzia Regionale Sanitaria della Regione Puglia (A.Re.S.), per l’individuazione di percorsi diagnosticiterapeutici per le patologie croniche, in  considerazione dell’esperienza nel campo dei modelli di assistenza integrata che Pfizer ha maturato con altri enti pubblici negli stati Uniti e nel Regno Unito; collaborazione con l’Agenzia Regionale Sanitaria della Regione Puglia per la creazione ed organizzazione di una équipe regionale composta da personale qualificato, beni di supporto all’attività e programmi operativi i cui compiti saranno definiti e soggetti alla direzione dell’A.Re.S. Il primo impegno dell’équipe, al lavoro già da diversi mesi, è stato la stesura delle linee guida diagnostico-terapeutiche per la depressione nell’adulto e nel bambino, di prossima applicazione su tutto il territorio regionale; Applicazione di metodologie e tecnologie innovative di disease and care management per la gestione, il monitoraggio e la misurazione di efficacia ed efficienza dei processi assistenziali per le patologie ad alto impatto sociale ed economico (diabete, scompenso cardiaco, ipertensione, ecc). Per concludere, compito basilare e fondamentale della Telecardiologia è quello di ridurre significativamente la mortalità per infarto, accorciando la fase di preospedalizzazione.

Allegati

Nome Descrizione Link
Report Dati 118 Dicembre 2007 - Conclusione Progetto Leonardo --

Ottieni maggiori informazioni sul Progetto Leonardo

  • Consenso